Vuoi partecipare attivamente alla FTC 2020? Contattaci

 

Marco Petacchi

Florence Tattoo Convention / Mostre / Marco Petacchi

Ho iniziato questo mestiere ormai più di venti anni fa, per amore dell’arte, in tutte le sue forme, in particolare della pittura e successivamente del tatuaggio. Ho sempre provato una grande attrazione e curiosità nei confronti dei “diversi”; diversi nel senso ampio del termine, differenti, singolari, bizzarri, insoliti, personaggi che presentano una identità o una natura ben distinta rispetto alle altre persone.

Il mio progetto, che si sviluppa attraverso la pittura, il disegno e il tatuaggio rientra a pieno titolo in questo discorso; i soggetti che rappresento sono infatti soldati, marinai, pirati, detenuti, “delinquenti”, come li definiva Cesare Lombroso; persone che hanno deciso di incidere la loro pelle in maniera indelebile per mostrare al mondo la loro ribellione, orgogliosi e fieri di essere considerati “diversi”.

Le opere su tela sono di grandi dimensioni (un metro per un metro e mezzo circa) realizzate con tecnica mista, i lavori su carta ( circa una quarantina) sono eseguiti con pastelli a olio e pantoni  o a matita e sono tutti legati al tatuaggio carcerario.